Scuola e famiglia

…i genitori sono i primi responsabili dell’educazione dei figli e a pieno titolo membri della comunità educante”. (cfr. La Scuola Cattolica n.4)

La nostra Scuola riconosce il diritto-dovere dei genitori alla libertà di educazione per i propri figli.

Alle famiglie degli alunni è richiesta la condivisione degli ideali educativi, il rispetto e la disponibilità verso le proposte culturali ed etiche dei valori cristiani, pur nel rispetto della libertà di coscienza di ciascuno.

Nel corso dell’anno si richiede inoltre alle famiglie di partecipare a/organizzare dei momenti di condivisioneludico-didattico-formativi (“sabato a scuola”), nell’intento di concretizzare un’autentica Comunità educante.

Il docente propone, attua la sua offerta formativa e motiva il proprio intervento didattico attraverso strategie e modelli di verifica che si attengono a quanto indicato nel POF d’Istituto, mentre alla famiglia spetta il compito di conoscere e valorizzare, con il proprio contributo, quanto la Scuola intenzionalmente propone e realizza. Il nostro Istituto a tal proposito ha redatto, in collaborazione con i genitori della scuola, un Patto di corresponsabilità educativa.

MODALITA’ DI COMUNICAZIONE CON I GENITORI

Scuola dell’Infanzia:

  • incontri di sezione e Consigli d’Intersezione;
  • colloqui individuali con cadenza quadrimestrale o in caso di esplicita richiesta da parte dei genitori o delle insegnanti di classe;
  • partecipazione ad incontri per il sostegno educativo promossi dalla Scuola.

Scuola Primaria:

  • Assemblee di classe;
  • Consigli trimestrali d’Interclasse;
  • Colloqui individuali con cadenza quadrimestrale o in caso di esplicita richiesta da parte dei genitori e delle insegnanti di classe;
  • Partecipazione ad incontri per il sostegno educativo promossi dalla Scuola.