Progettazione didattica

Scuola dell’infanzia

La Scuola dell’Infanzia si è già da tempo configurata come parte integrante del sistema educativo di istruzione e di formazione.

E’ scuola ‘fondativa’ perché introduce il bambino nel mondo dei significati culturali. E’ un ambiente educativo di esperienze concrete e di apprendimenti riflessivi che integra, in un processo di sviluppo unitario, le differenti forme del fare, del sentire, del pensare, dell’agire relazionale, dell’esprimere, del comunicare, del gustare il bello, nell’intento di conferire senso alla realtà.

La Scuola dell’Infanzia S.Giuseppe esclude impostazioni precostituite che non rispettino i tempi e le modalità peculiari dei bambini nell’intento di precorrere ad ogni costo gli apprendimenti formali:

essa mira invece allo sviluppo armonico ed integrale della personalità di ciascun bambino, ponendosi le tre seguenti finalità:

  • conquista dell’autonomia;
  • maturazione dell’identità;
  • sviluppo delle competenze.

La Scuola elabora a tal fine piani personalizzati delle attività educative centrati sul soggetto, che si basano sui 5 campi di esperienza, cui fanno riferimento le recenti Indicazioni Nazionali per il Curricolo (2012):

  • il sé e l’altro;
  • il corpo e il movimento;
  • immagini, suoni, colori;
  • i discorsi e le parole;
  • la conoscenza del mondo.

La Scuola riconosce inoltre come connotati essenziali del proprio fare educativo:

  • l’importanza della relazione personale tra i pari e con gli adulti;
  • la valorizzazione del gioco in tutte le sue forme ed espressioni;
  • l’importanza del fare e dell’esperienza diretta e del contatto con la natura, con le cose, con i diversi materiali, con l’ambiente sociale e culturale, così da orientare e guidare la naturale curiosità dei bambini in percorsi di esplorazione e ricerca via via sempre più organizzati.

La nostra Scuola dell’Infanzia è strutturata in tre sezioni omogenee per età, che tuttavia prevedono vari momenti di lavoro e gioco d’intersezione.

All’interno della Scuola, inoltre, si attuano annualmente specifici progetti aggiuntivi, sia in orario curricolare che non:

  • attività psicomotoria;
  • lingua inglese a partire dal primo anno;
  • primo approccio all’uso del computer con i bambini dell’ultimo anno;
  • laboratori di orticoltura;
  • musica e teatro.

 

Scuola primaria

La normativa scolastica vigente identifica come compito fondamentale della Scuola quello di contribuire allo sviluppo di tutte le potenzialità del bambino e della sua capacità di orientarsi nel mondo in cui vive. L’educazione della persona deve essere dunque concepita in maniera integrale, tale da condurre al sapere ed al saper fare: alla capacità, cioè, di applicare il sapere acquisito nella quotidianità.

La Scuola deve essere altresì il luogo in cui le conoscenze non siano fini a se stesse, ma divengano strumento di promozione della capacità relazionale, della creatività, della capacità critica, riflessiva ed estetica: di tutte quelle facoltà, cioè, che servono alla maturazione della persona nella sua interezza, affinché essa possa vivere una cittadinanza attiva e consapevole, come parte di una società autenticamente democratica. Per questo la nostra Scuola ritiene indispensabile rendere i bambini capaci di problematizzare nel corso del proprio iter conoscitivo e formativo.

Le discipline, difatti, non hanno solo valore per ciò che trasmettono in termini di contenuti, ma per le strategie mentali e operative che attivano nella persona. Fin dalla Scuola dell’Infanzia, pertanto, il bambino viene guidato alla scoperta della realtà attraverso la concretezza delle varie esperienze proposte.

La fascia d’età cui si rivolge la Scuola Primaria è ancora molto legata all’operatività, ed il fare diviene consolidamento del pensare. L’Insegnante è dunque tenuto a svolgere un lavoro mirato, proponendo situazioni problematiche che conducano i bambini ad un’autonoma conclusione e risoluzione delle stesse. Il traguardo che ci poniamo è quello di far maturare concetti astratti muovendo dalla concretezza di una realtà viva ed operante. Questo avviene anche tramite l’utilizzo di materiale strutturato, laboratori, giochi e tutto quello che l’insegnante reputa idoneo al rag-giungimento degli obiettivi prefissati.

Oltre ai libri di testo adottati ed al materiale didattico, la scuola Giuntini si avvale di supporti informatici e multimediali interattivi (LIM), organizza varie attività di approfondimento laboratoriale e visite d’istruzione, in relazione al piano di lavoro previsto per le singole classi.